Come scegliere il colore di luce LED più adatto

Come scegliere il colore di luce LED più adatto

Quale colore di luce LED scegliere per illuminare una casa, un ufficio, o un ristorante? Il colore della luce è importantissimo, specialmente se si tratta di luoghi pubblici in cui vengono svolti compiti particolari o nei quali vogliamo creare una determinata atmosfera.

Siamo ormai tutti consapevoli che l’ illuminazione LED offre svariati vantaggi, ma sappiamo quale colore è il più appropriato in base all’utilizzo che dobbiamo farne?

I colori della luce LED

Per cominciare possiamo dividere la luce in calda o fredda, parliamo di luce calda se le lampadine tendono al giallo e di luce fredda per quelle che tendono al blu.
La Tonalità o temperatura di colore della luce viene misurata in gradi Kelvin (K)
Dunque I Kelvin che vengono riportati sulle etichette delle lampadine LED, ci indicano come sarà quella luce, più elevato è il valore Kelvin più la luce sarà fredda.

I 4 colori principali della luce LED sono:

  • Luce calda (2200-2700k)
  • Bianco caldo (3000-3500k)
  • Bianco neutro (4000-4500k)
  • Bianco freddo (5000-6500k)

Ognuna di queste luci è più adatta per certe attività e determinati ambienti piuttosto che per altri, vediamo alcuni esempi ed utilizzi.

Luce LED e giusto utilizzo in base al colore

Luce calda

La luce calda crea un ambiente accogliente ed è perfetta per illuminare una zona alla quale vogliamo conferire un aspetto confortevole e dove vogliamo favorire il relax. Una luce calda è ideale in aree della casa adibite al riposo, come le camere da letto o il salotto
Anche in ambito commerciale una luce calda è utile per far sentire i clienti rilassati e creare un’atmosfera intima; sarà quindi idonea a ristoranti romantici, bar, centri massaggi e spa.

Luce neutra

La luce neutra è senza dubbio la più versatile e si adatta perfettamente ad una vasta gamma di attività ed ambienti.
Ha una tonalità bianca, molto naturale, che consente di illuminare senza alterare la percezione dei colori.
Proprio come la luce solare, favorisce un senso di benessere ed energia ed è ideale per lo svolgimento di attività lavorative.
In casa viene spesso utilizzata per illuminare ambienti come la cucina, dove una buona visione è indispensabile, o luoghi di studio e lavoro dove si passano molte ore su libri o computer e dove è necessario mantenere alto il livello di concentrazione senza affaticare la vista.
La luce neutra è un’ottima opzione anche per illuminare locali commerciali dove è importante fornire ai clienti una visione non alterata del prodotto, come ad esempio i negozi di abbigliamento.

Luce fredda

La luce fredda ha una tonalità azzurra, poco naturale e generalmente poco adatta agli ambienti domestici, poiché tende a modificare la percezione reale dei colori.
Viene spesso utilizzata in luoghi pubblici legati all’ambito sanitario, dove conta molto l’efficienza e la definizione dei dettagli, come ospedali, ambulatori, e studi dentistici.

Naturalmente i nostri sono solo consigli, non esiste una regola fissa in merito alla scelta della temperatura di colore dei LED. L’impatto psicologico della tonalità di luce è oggettivo, ed influisce sulle nostre vite e sullo svolgimento delle differenti attività, ma a maggior ragione in ambienti domestici ognuno potrà tranquillamente basarsi sulle proprie preferenze e necessità.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *